Per informazioni: +39 347 76 61 126

Calascio Street Boulder 2019 - Arrampicare a Calascio

del
  • Eventi
  • Bouldering

Street boulder a Calascio, uno dei luoghi più belli e fotografati d'Italia. Non perdere l'occasione di arrampicare sotto la Rocca di Calascio. Per introdurvi a questa edizione 2019 del Calascio Street Boulder abbiamo deciso di riprorre questo bell’articolo scritto dalla redazione di Discover Abruzzo dopo la prima edizione del Calascio Street Boulder organizzata nel 2017, godetevela!

9 giugno 2019

Vi anticipiamo che il Calascio Street Boulder si terrà a Calascio il 9 giugno 2019, tenetevi liberi! Durante la giornata oltre lo street boulder avrà luogo la prima edizione del Trail della Rocca, bellissimo percorso per gli appassionati del trail running che partendo da Calascio attraverserà Santo Stefano di Sessanio e Castelvecchio Calvisio due splendidi borghi. La gara, passando sotto il Castello, arriverà nel borgo di Calascio dove gli atleti si ricongiungeranno con i partecipanti al boulder per unirsi alla grande festa che avrà luogo in paese.

Tutte le informazioni

Ai Link seguenti trovate tutte le informazioni relative agli eventi della giornata del 9 giugno 2019.

L’articolo del 2017

In questa lunga estate di escursioni in posti sconosciuti abbiamo deciso per una volta di lasciarci incantare da un grande classico del nostro appenino: Rocca Calascio. Per l’occasione prenderemo parte all’evento organizzato dalla scuola di montagna Mountain Evolution: il Calascio Street Boulder. Un contest di arrampicata sportiva che consiste nella creazione di diversi “percorsi” e tracciati sulle antiche mura del borgo di Calascio e in particolare sull’antica Rocca che lo sovrasta.

Per il castello davvero non c’è bisogno di presentazioni poiché come molti sanno è stato inserito nella lista dei 10 castelli più belli del mondo da parte del National Geographic! Mentre per il borgo sottostante non tutti sono a conoscenza della straordinaria suggestività dei piccoli scorci, vicoli e archetti di cui il paese è letteralmente pieno.

E’ appunto in questa location davvero inconsueta che svariati atleti di alto livello e appassionati da tutta italia si sfideranno fino a consumarsi l’ultimo millimetro di pelle sulle dita. La varietà di “percorsi”, chiamati blocchi in gergo, e la loro quantità è davvero impressionante, più di 30 sparsi solo tra le vie del paese. Rendere a parole questo tipo di arrampicata è davvero difficile, ma potete facilmente intuirne il fascino, praticare questo sport su antiche pareti, balconate e archi è davvero fantastico. Non si metterà alla prova solamente la tecnica di arrampicata ma altrettanto la fantasia di usare tutto quello che un ambiente medievale come questo può offrire.

L’evento è davvero unico nel suo genere e durante le dure fatiche e il divertimento della giornata può capitare di essere rapiti dall’invitante odore del pranzo preparato da un anziana signora e, perché no, essere anche invitati a favorire! Per chi non fosse così fortunato non temete perché il paese è ricco di locali caratteristici dove rifocillarsi a dovere con le migliori primizie del luogo. Inoltre durante la giornata non si è rimasti fermi all’arrampicata ma le attività anche per i semplici curiosi e sportivi di altro genere non sono certo mancate. Dalle escursioni gratuite con l’accompagnamento delle guide di Mountain Evolution al volo in tandem con il parapendio, passando per dimostrazioni e prove di slackline, fanno di questo un evento davvero a 360gradi.

Tornando all’arrampicata, dopo essersi sfidati ed essere stati valutati sui blocchi più difficili i partecipanti piu bravi si sono qualificati per la fase finale che, udite udite, si è tenuta proprio sulla Rocca. Ma non solo, l’ulteriore sorpresa è che si terrà in notturna con il solo ausilio della lampada frontale, una vera sfida!

Con il calare del sole ci si è spostati tutti più in alto nei pressi del castello dove si è tenuta la cena con arrosticini a volontà. Intanto l’ambiente circostante ha dato il suo meglio con la chiesa di Santa Maria della Pietà e sullo sfondo la maestosa catena del Gran Sasso dominata dal suo Corno Grande (2912mt s.l.m.) colorati dalle calde luci del tramonto.

Non c’è che dire la scelta delle tempistiche è stata davvero impeccabile per sfruttare al meglio tutta la meraviglia che sa offrire questo posto magico.

Ma ora è il momento della finale!

I più bravi partecipante si sfideranno ora sul torrione più alto della rocca in totale assenza di luce con il solo ausilio di una piccola lampada frontale, l’impresa adesso è davvero ardua. L’atmosfera in questo momento è a tratti di tensione e a tratti euforica, gli sfidanti si affrontano fino a tarda sera a colpi di talento e tecnica lasciando col fiato sospeso il grande pubblico che assiste in silenzio, rotto solo dai momenti di euforia o incoraggiamento. Il fascino di questi momenti fa di questo evento davvero un eccellenza tra i contest di arrampicata e non solo, la finale notturna sulla rocca è stata davvero un’idea geniale, e dopo le difficoltà per ricevere i permessi si è rivelata la mossa giusta e la cilegina sulla torta di questa giornata.

Alla fine dopo le premiazione si farà festa nella lunga notte sotto il cielo stellato che solo luoghi incontaminati come questo sanno mostrare.

Non c’è che dire, vi invitiamo a provare sulla vostra pelle queste emozioni e noi ci saremo sicuramente l’anno prossimo!!

Team Discover Abruzzo

Info e prenotazioni

Recenti dal Blog

Marco Zaffiri

Marco Zaffiri del 10-05-2019

Sci alpinismo in Islanda, nella terra dei Vichinghi

Siamo Appena rientrati da una settimana nell’isola dei vichinghi, l’Islanda. Partiti quest’anno con un gruppo numeroso, siamo quasi al completo: Gianca “Modello turbo morelli”, super Tonino, “Fai la traccia” Paolo, Il grande Scop, Topper, “Downhead” Ludo, ”lo sciamano” Edo e le new entry, Manu “cancelletto”, Roby e Maura, Ugo “the driver” e io ovviamente Zaf.
Marco Zaffiri

Marco Zaffiri del 16-04-2019

Scialpinismo Georgia Ski Tour, Swaneti Siamo tornati!

Avevo chiuso l’articolo sul viaggio in Georgia nel blog dello scorso anno con la frase: “Insomma alla fine we love Georgia e torneremo di sicuro”, abbiamo mantenuto la parola e siamo tornati!.