Per informazioni: +39 347 76 61 126

The wolf liar - un anello in bici tra i parchi d'Abruzzo

del
  • Bike

Anello che si svolge tra i 3 parchi nazionali dell’Abruzzo e il parco regionale del Velino Sirente Il wolf liar, è un fantastico anello in bicicletta pensato per svolgerlo in modalità bike packing da i grandissimi Giorgio e Francesco di Montanus. Anello che si svolge tra i 3 parchi nazionali dell’Abruzzo e il parco regionale del Velino Sirente, un piccolo viaggio all’interno della mia regione, fantastico.

Ho avuto modo di percorrerlo con un gruppetto di francesi scalmanati, in collaborazione con il tour operator Vertikal.fr.

Partiti da L’Aquila dal Beb del mitico Igor Antonelli, il Beb Amaranto struttura accogliente e di grande pregio, con una terrazza fantastica su tutta la conca Aquilana. Ne abbiamo approfittato per fare un tour nel centro della città e del castello cinquecentesco, per poi iniziare il wolf liar da Madonna Fore.

Il primo giorno siamo arrivati a Santo Stefano di Sessanio passando per Aragno, Camarda e Filetto lungo tutti sterrati che regalano scorci autentici di borghi dove con l’auto sfrecciamo davanti senza apprezzarne la bellezza. A Santo Stefano siamo stati accolti al Beb “le bifore e la luna” un fantastico beb dove dopo un breve corso di cucina su come impastare la pasta ci siamo preparati le tagliatelle fatte in casa e i ravioli e per non farci mancare nulla anche le ferratelle con miele e noci, sapori di altri tempi.

Rocca di Calascio

Il giorno seguente ci tocca la tappa più pesante del tour fino a Tocco da Casauria. Fantastica la discesa del Canyon di Campo Imperatore e quella verso il Voltigno, ovviamente non potevamo perdere l’occasione di vedere la Rocca di Calascio. Un po meno piacevole, sia per la stanchezza che per la strada l’arrivo a Tocco da Casauria. Lo stacco dalla natura incontaminata all’attraversamento dell’autostrada Pescara Roma lascia il segno.

Il terzo giorno sotto un fantastico profumo di Ginestre e gustando di tanto in tanto qualche fiore di Acacia abbiamo percorso la pedemontana del Morrone fino a Rocca Caramanico, borgo fantastico, dove ne abbiamo approfittato per fare pranzo. Dopo pranzo, piano, piano abbiamo raggiunto Campo di Giove dove l’agriturismo Capriccio di Giove ci ha accolti con dei piatti fantastici .

Montagna d'Abruzzo

Ripartiamo da Cansano lungo una carrareccia che ci porta sul pianoro verso la stazione di Palena e da li costeggiando la piana su un manto di erba verde abbiamo raggiunto il magico borgo di Pescocostanzo dove ne abbiamo approfittato per una pausa caffè. Raggiunto l’altopiano delle Cinque miglia ci siamo lasciati trasportare dalle fantastiche sterrate che conducono a Passo Godi tra boschi di faggi secolari e scorci panoramici unici siamo arrivati a Civitella Alfedena accolti dai cervi lungo la strada.

Antichi mezzi

La tappa seguente era più stradale, se pur iniziando per un single trek fino alla camosciara dove abbiamo approfittato per ammirare le sua cascate. Segue fino a Pescasseroli e poi al paese di Gioia Vecchio quasi interamente su asfalto. Ma la giornata all’altezza di Sperone cambia passo e risaliti al borgo abbandonato di Sperone inizia una fantastica discesa lunga e divertente fino a Pescina.

Ancora natura

L’ultimo giorno da Pescina risaliamo verso il Sirente passando per Secinaro e le Pagliare di Tione dove la pausa pranzo era d’obbligo. Raggiunta Terranera, prima di giungere a L’Aquila non ci siamo fatti mancare i single delle doline di Monticchio e di San Panfilo d’Ocre. Per rientrare a casa da porta Napoli.

Insomma un viaggio fantastico a casa mia e in ottima compagnia, grazie Montanus per l’idea e Vertical per averne avuto il coraggio di proporlo.

Zaf

P.S. A seguire una bella gallery delle foto scattate durante il Tour.

Calendario Bike Tour

Di seguito riportiamo una prima lista delle gite che abbiamo previsto per l’estate 2020 percorribili in bicicletta. Troverete tutte le informazioni nella pagine del programma estivo.

Per tutte le altre esperienze date un’occhiata al Programma estivo di Mountain Evolution.

Recenti dal Blog

Marco Zaffiri

Marco Zaffiri del 31-05-2022

La Cresta Nord delle Malecoste

Era da un pò di tempo che volevo buttare un’occhio sulla cresta Nord delle Malecoste, ci passavo sotto con gli sci svariate volte in inverno e mi dicevo sempre di salirla un giorno o l’altro.