Georgia – Scialpinismo nel Caucaso del sud e sul Kazbek

A poche ore di viaggio in aereo , in prossimità della frontiera russa un viaggio alla scoperta di monasteri ortodossi inerpicati sulle creste di valli isolate e di villaggi di altri tempi , tutto questo con i nostri sci ai piedi. Alla scoperta di una popolazione fiera . Giornate intere per tracciare immacolati pendii insomma un viaggio di scoperta e lontano dalle famose e classiche mete sciistiche.

Luogo:Georgia – Caucaso del Sud;
Durata : 9/10gg di cui 8gg di scialpinismo e 2 di spostamento;
Periodo:23 febbraio -04 marzo 2018 (data da confermare)
Alloggio: hotel e case locali
LOGISTICA:AGENZIA LOCALE
PROGRAMMA
1) incontro in Hotel a Tbilisi , in genere i voli arrivano presto la mattina , giornata di riposo e visita della città.
Alloggio : Hotel

2) Spostamento in Minibus per Gudauri (2h30min) per raggiungere il nostro hotel. Giornata di sci utilizzando gli impianti di Gudauri, possibilità di un traversata e rientro in minibus.

D +600/-600m

Alloggio Hotel

3)Spostamento per Kaishaurni. Gita di skialp per il monastero di Lomissa, ancora abitato da alcuni monaci, discesa per i meravigliosi valloni spesso polverosi.
D +1000/-1000m
Alloggio : hotel
4) piccola trasferta per la stazione di Guaduri, dalla vetta in funzione delle condizioni discesa del vallone di Khama, risalita con le pelli per raggiungere il mont Zeda Soncho 2914m discesa nella valle per ritrovare il minibus e rientrare in hotel
D +900/-2500m
Alloggio Hotel
5) Prenderemo di nuovo gli impianti per iniziare la nostra gita , prepareremo i nostri bagagli che ci verranno trasportati dal minibus e verremo recuperati a fine gita . Dalla fine degli impianti corta salita 200mt e superba discesa nel vallone di Kobi, risalita dal’ altro lato della valle in direzione del Pic Dadaena (3488m) Discesa e trasferimento per Kazbeki, piccolo e grazioso villaggio sovrastato dal mont Kazbek (5033m)
D+900/-1500m

Alloggio presso le abitazioni dei locali

6) Transfer per la valle di Sno. L’ambiente è magnifico e le minibus ci lascerà fin dove la strada lo permetterà, giornata di sci per salire una delle vette della valle contornata dalla magnifica vista del monte kazbek.rientro in bus per kazbeki
D+800/-800m
Alloggio presso le abitazioni dei locali

7)Partenza per il monastero di Gergeti. Salita nel medio sottostante il monastero in direzione del ghiacciaio di Gergeti, discesa e trasferì a kazbeki.
D+700/-700m env
Alloggio presso le abitazioni dei locali

8) giorno cuscinetto per un altra gita o in caso ci siano le possibilità per la salita al kazbek tentativo di salita . rientro e pernotto a Tbilisi
Alloggio Hotel

9)Colazione e fine soggiorno transfert in aeroporto per rientrare a casa.

Questo è un esempio di programma soggiorno. Le condizioni meteonivologiche e il livello dei partecipanti può portare la guida a modificare all’ ultimo momento il viaggio o alcune giornate.
Il viaggio richiede un certo spirito di adattamento. Dormendo nelle le case dei locali, si richiede un cero adattamento alla vita in spazi comuni e alle condizioni del luogo.

PREVENTIVO DI MASSIMA
per 6 persone (nota: il costo è inteso a Persona): in via di definizione €

nel preventivo di massima :
-sono compresi , l’onorario della guida
– non sono compresi: il volo, la logistica locale e gli alloggi il vitto per i giorni compresi . Il prezzo può subire dei ritocchi verso il basso in base al numero di partecipanti , in quanto la mia tariffa diminuisce all’aumentare del numero di partecipanti.
I conti per i preventivi sono stati pensati per un gruppo di 6 persone; numero massimo di partecipanti 8.
Per chi fosse interessato alla luce anche delle spese che si affronteranno vi invito confermarmi via mail o per telefono (email:mountainevolution@gmail.com ; mobile:+393477661126)

ELENCO MATERIALI

Nota:I materiali marchiati come di seguito sono :
# facoltativo
## facoltativo ma consigliati

Materiali Individuali
Materiale tecnico
• Sci con attacchi da scialpinismo
• Scarponi da scialpinismo
• Pelli di foca con una buona colla e in buono stato
• Bastoni da sci (preferibili quelli non telescopici con una rotella larga o una paperella da fondo)
• Coltelli da ghiaccio per i propri attacchi
• Pala da neve
• Sonda
• Arva
• Piccozza classica
• Ramponi adatti ai propri scarponi da scialpinismo
• Imbragatura bassa
• Un moschettone a ghiera
• Borraccia o termos
• Zaino di almeno 30 litri
• Pila frontale
• Materiale fotografico o video #

Abbigliamento Tecnico
• Giacca a vento in gore tex o similari
• Sovrappantalone in gore tex
• Calzettoni da sci
• Calzamaglia, consigliabile in pile
• Calzamaglia, in microfibra (tipo Capilene , Patagonia) #
• Pantaloni da scialpinismo ##
• maglie intime tecniche (tipo capilene, Patagonia) ##
• maglia in micropile
• Maglione in pile
• Gilet in pile #
• Duvet in piuma o sintetico ##
• Guanti caldi
• Guantini da fondo
• Cappello da sole #
• Cappello di pile o lana
• Fascia di pile
• Buff o passamontagna in microfibra ##
• Occhiali da sole
• Crema protettiva e stick per le labbra
• Maschera da sci possibilmente con lente arancione o gialla
• Saccone da viaggio ampio e resitente o valigia
• Sacca porta sci robusta

Abbigliamento da viaggio
Conviene portare dell’abbigliamento comodo da viaggio senza esagerare per lmitare il peso dei bagagli.
• Sacco lenzuolo (per le case in cui alloggeremo)
• Kit per l’igene intima
• Asciugamano e accappatoio da viaggio
• Ciabatte da doccia
• Asciuga capelli da viaggio
Materassino da campeggio
Sacco a pelo

Medicinali e vaccinazioni
Una piccola farmacia collettiva è prevista nel kit di pronto soccorso ed è a disposizione dei partecipanti, è comunque consigliabile che ogni partecipante disponga di una propria dotazione in particolare per chi utilizza farmaci particolari, e nel caso di problematiche peculiari(tipo vesciche e altro).

Considerazioni
Viste le caratteristiche del viaggio che tendono a privilegiare l’aspetto scialpinistico piuttosto che quello turistico vero e proprio è necessario da parte dei partecipanti un certo spirito di adattamento per superare i disagi del camminare, del vivere all’aria aperta, del dormire in stanze comuni e della prolungata convivenza con i compagni d’avventura.