Per informazioni: +39 347 76 61 126

Bernina Tour Una Fantastica Esperienza

del
  • Viaggi
  • Sci Alpinismo

Bernina Tour una fantastica esperienza Finalmente dopo 3 settimne di cattivo tempo con solo qualche sprazzo di decente, l’ultima settimana di permanenza sulle Alpi mi regala una bella settimana di bello. Parto per il Tour del Bernina con il mio collega e amico Yvann Estienne e suo figlio Yann con un gruppo nutrito di simapticissimi e ormai amici francesi.

Siamo un gruppo nutrito di 14 persone. Appuntamento a St. Moritz per salire al rifugio Coaz, compiendo un mega traverso dalla telecabina di Surjey. Dal rifugio Coaz, ci spostiamo attraverso la Forcola Sella verso il rif Marinelli Bombardieri. L’Accoglienza del gestore e del suo staff ci fanno talmente innamorare, che decidiamo dim restare una notte in piu.

Piccola nota da provare la Sauna con uscita sulla neve nel rifugio, fantastico.

Il giorno successivo decidiamo di fare un giro verso il cima Malenco . La cosa incredibile e che sono 3 gg che siamo sul massiccio e siamo sempre soli , quando in altre montagne avremmo fatto la coda insieme a centinaia di persone.

Incredibile come ci facciamo facilemnte influenzare dai media e dai social, cosi ci raggruppiamo tutti sulle solite montagne e trascuriamo altri posti che sono unici. L’ultimo giorno ci spostiamo nella chamanna Boval e scendiamo dalla vedretta di Morteratsch discesa abbastanza brivido per l’esposizione a mega seracchi sopra la testa ma ambiente unico. Scendiamo verso valle passando per la cima Mandra. Discesa al treno bernina Express che ci riporta a St.Moritz. Rientro con neve catastrofica ma ormai siamo alla fine.

Ci congediamo con un gran pranzo al ristorante nella fermata in piena montagna, a base dell’immancabile Rosti e con una mega torta offerta da Ghunter che il giorno seguente compiva 80 anni.

A seguire un il link all’archivio completo delle foto.

Zaf

Storie recenti

Marco Zaffiri

Marco Zaffiri del 12-05-2018

Canale Roux Ghiglione Al Corno Grande

Telefonata di Guido, che mi cerca per fare qualche salita sul gran sasso di misto. Rientro da 3 settimane sulle alpi a metà aprile il clima è tornato ad essere tropicale, nemmeno estivo. Cosi non so proprio che pesci prendere. Guido e Matteo erano motivati per salire al Moriggia Acitelli sul Corno Grande e in caso salire il Roux Ghiglione.
Marco Zaffiri

Marco Zaffiri del 27-04-2018

4 Giorni Di Freerando In Giro Per Chamonix

Al ritorno da l’Oberland, Chamonix ci accoglie con un clima direi estivo, con gente in t-shirt e pantaloncini. Eravamo partiti con 50 cm di neve polverosa in paese e la pasqua che sembrava natale e dopo soli 6 giorni ci ritroviamo in piena estate.