Home
 
Calendario eventi
«Settembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

Login utente

Chamonix Zermatt - aprile 2012
Inserita da News



In direzione verso il rif. Vignettes per il glacier d'Otemma

Con Andrea, Sabatino, Desi, Bruna e la Fra, siamo partiti a fine aprile per la famosissima Chamonix -Zermatt la Haute Route (HR) per definizione. La HR è una vero viaggio sci ai piedi, che riserva sciate incredibili, immersi in un panorama unico come quello delle alpi Pennine.
Partiti il lunedì 23 aprile, purtroppo Chamonix ci accoglie in veste invernale con 50 cm di neve polverosa, e una bufera in alta montagna, così ci salta la prima tappa fino al rif. Trient, ci consoliamo sciando fuoripista nei grand montet tra la polvere a fine aprile!!!
Secondo giorno recuperiamo la seconda tappa risalendo la valle d'Arpette. e da li seguiamo il programma previsto, e così: notte a Bourg St. Pierre rislita alla cabanne Valsorey, salita del plateau du couloir per attraversare il Grand Combin e arrivare al cab. Chanrion. da li salita nel glacier d'Otemma per raggiungere la cab. Vignettes. Giunti a rifugio, sorpresa un vento a 150km/h ci sbarra l'ingresso nel rifugio, dopo un po di bagarre entriamo e iniziamo a valutare le varie strategie sul domani. Il vento incredibile della notte alla fine ha fatto saltare i piani a tutti, cosi la mattina nella bufera scendiamo insieme a tutti gli ospiti del rifugio ad Arolla ed interrompiamo il nostro viaggio ad una tappa dall'arrivo. C'è da dire che il vento forte che abbiamo avuto in montagna alla fine aveva fatto danni non solo al rifugio (vetri anti sfondamento da 3cm rotti) ma anche a Chamonix, vari alberi abbattuti e tetti scoperchiati, così l'interruzione della traversata ci pesa meno considerato il caos che c'era in giro.
zaf


foto della traversata Chamonix - Zermatt - Aprile 2012


[ letto 878 volte ]

Mt. Rofano - febbraio 2012
Inserita da News

Piccolo ricordo dei giorni canadesi vissuti in centro Italia questo inverno. Una gita scialpinistica sul m. Rofano, una montagna sopra l'abitato di Assergi, gita inusuale che si compie solo raramente, ma che pernette di sciare anche in quei giorni dove il pericolo valanghe resta impossibile.
buona visione.
zaf



[ letto 767 volte ]

Corso alpinismo Invernale ME - marzo 2012
Inserita da News



progressione in conserva corta

Anche quest'anno abbiamo finito quasi nei tempi il corso di alpinismo invernale , quest'anno una grande partecipazione 13 allievi, che nonostante il meteo non sempre buono e le condizioni della montagna non proprio ottimali, siamo riusciti a svolgere lo stesso il programma. Cosi primo giorno cresta del duca per apprendere le legature e la progressione in conserva, seconda uscita , canali sulla nord di M. Ocre, terza uscita didattica nel vallone delle cornacchie per vedere la progressione a tiri, il piazzamento delle protezioni e le soste. Ultima uscita salita del canale del tempio per raggiungere la vetta di Corno Grande.
Grazie a tutti gli allievi per averci sopportato e alle prossime uscite.
zaf e andrea


foto del corso di alpinismo invernale fatte da Lorenzo C. marzo 2012


[ letto 915 volte ]

backcountry trip In Canada - British Columbia - 1-15 marzo 2012
Inserita da News





Canada - British Columbia - marzo 2012

Eccoci qui di nuovo, di ritorno da un nuovo trip, questa volta la ricerca della polvere ci ha portato nella patria di quest'ultima, in Canada nel British Columbia. Insomma siamo andati per la Polvere e quella abbiamo trovato, forse anche troppa.
Partiti in formazione ridotta, senza la crew chietina, ma di altissima qualita, con ale (il rider), Giulio (the topper), e giancarlo (gianchez) siamo partiti alla volta di Calgary. Dopo un viaggio allucinante di due giorni con annullamenti di voli, ri programmazioni, notti in giro per il mondo, ritardi di consegna di bagagli, insomma cose da aereoporti, siamo giunti a Calgary il 2 marzo, dove ci attendeva il il nostro camion da porchetta, ovvero un mega motorhome di 16mt con sala da pranzo allungabile, insomma come i camion che vendono i polli arrosto o la porchetta.
Cosi dopo aver capito che quell'attrezzo infernale che ci avrebbe trasportato in giro per il canada consumava come un dannato e che qualsiasi danno lo avremmo pagato a caro prezzo, ci siamo spostati subito in direzione Banff, sperando in un pò di neve visto che a Calgary non ve ne era molta.
Giunti nel Banff national Park, le prime sorprese mega nevicata per 3 gg, autostrade bloccate pericolo valanghe 4 , insomma le nostre aspettative da un lato soddisfatte, volevamo la polvere e cosi è stato da 60cm a un metro in 2gg, dall'altro ci hanno fatto riprogrammare e ridimensionare le nostre gite. Da essere diretti a Roger pass per compiere mega gite, ci spostiamo verso Kootenay, Yoho e Banff national park, per compiere gite modeste sotto l'aspetto del dislivello ma di grande soddisfazione per quanto riguarda la sciata, ovviamente con una neve eccezionale. Nei giorni di permanenza abbiamo fatto alcune gite tra cui, Vermillon Peak, Pope peak, Emerald peak, twin cairns, cirque peak, Observation Peak, Lipalian Peak, e alcune gite in Mosquito creek. Purtroppo non siamo mai riusciti a raggiungere le cime delle montagne a causa dei grossi acculumi che ci hanno obbligato a girare nei boschi ed evitare i pendii aperti. Ovviamente nonostante le condizioni non ci siamo abbattuti e cosi tra bagni in hot spring e gite ripetute 2 volte, una giornata di eliski a Panorama, ci siamo fatti una scorpacciata di POWDER.
Insomma una fantastica avventura tra paesaggi incredibili, montagne fantastiche con la compagnia perfetta, e poi con il motorhome una soluzione veramente confortevole e di gran fascino.
Alla prossima avventura!
zaf


Corsica - scialpinismo nell'isola Francese con Andreas - Febbraio 2012
Inserita da News



fuori dal bosco sul mt. Rotondo

Con un po di calma riesco a pubblicare le foto del viaggio scialpinistico in Corsica, con Andreas, un giornalista Austriaco, con cui siamo andati alla scoperta delle bellissime montagne corse, percorrendo tratti del mitico gr20. La fortuna ci ha sorriso con 8 giorni di tempo sempre bello, permettendoci di percorrere tutte le gite previste. Cosi ci siamo divertiti salendo: Il Cinto, il Paglia Orba, Il Renoso, Il Rotondo, la punta Artica, la Bocca Tumasginesca e i canali al suo fianco. Abbiamo approfittato un giorno di visitare Ajaccio con la casa di Napoleone e passare per il col di Bavella. Luogo incredibile che mi ha messo una enorme voglia di visitarlo per arrampicare sulle sue bellissime guglie granitiche.
Un caro saluto ad Andreas per la sua cordialità e simpatia , abbiamo passato un bel periodo insieme.
zaf


foto del viaggio scialpinistico in corsica con Andreas - febbraio 2012


[ letto 862 volte ]

Corso di Cascate di ghiaccio con "Respira Gran Sasso" - 14-18 feb 2012
Inserita da News



Cascate di Lillaz

Corso di Ghiaccio a Cogne con Antonio, Bruna, Clarise, Roberto insieme a Tony C. Abbiamo svolto il corso di ghiaccio organizzato da Respira il Gran Sasso. Prima giornata sulle cascate di Lilaz per apprendere la tecnica di progressione, giornata successiva su "il sentiero dei troll" per salire una cascata a piu tiri. Ultimo giorno su "ingegneria" per fissare i concetti appresi e ripassare la calata in corda doppia. Ultima mezza giornata veloce valle blanche e rientro a casa.
un grazie a tutti i partecipanti per averci sopportato!
zaf


foto del corso di ghiaccio a Cogne 14-18 febbraio 2012 foto di Tony


foto del corso di ghiaccio a Cogne 14-18 febbraio 2012 foto di zaf


[ letto 906 volte ]

Ciaspolata ai monti gemelli 19/2/2012
Inserita da News



in salita

Dopo le abbondanti nevicate non potevamo farci mancare un escursione con le ciaspole tra i boschi e le radure della Montagna dei Fiori.
Dopo un primo tratto del sentiero battuto, ci immergiamo in una zona del tutto immacolata dove il vento aveva creato varie e bizzarre forme artistiche. Giunti al laghetto totalmente ricoperto di neve ci concediamo una pausa,per poi infilarci nella faggeta che ci conduce alla nostra meta. Dopo la fatica della salita percorriamo in discesa la bellissima cresta panoramica che ci riavvicina al ristorante dove non perdiamo tempo a recuperare le energie perse.

Un ringraziamento a tutti i partecipanti
Paolo de Laurentis
Gianni Franchi


[ letto 707 volte ]

Vallee blanche con i giapponesi insieme a Azumi e Alberto 27/01/2012
Inserita da News



inizia la discesa dopo il col Flambeaux con la aig. Verte sullo sfondo

Valleè Blanche insieme a 10 giapponesi con Alberto e Azumi . Condizioni eccezionali con 40cm di polvere e un sole stupendo. Con il mio gruppo non siamo scesi fino a Chamonix con gli sci ma abbiamo usato il trenino ed abbiamo approfittato per visitare la grotta di ghiaccio.
それでは (Sore de wa) (ci vediamo)
zaf



[ letto 663 volte ]

Magna Trek 27/11/2011
Inserita da News


Dopo un anno in giro per i monti, ci siamo concessi una domenica di relax dal punto di vista escursionistico,ma impegnativo da quello gastronomico. Iniziamo la nostra escursione poco sopra l'abitato di Cesacastina di Crognaleto. L'Idea iniziale era di fare solo due passi per stimolare l'appetito, ma visto il bel tempo che abbiamo trovato, abbiamo approfittato di fare qualche metro in più di dislivello, e concederci qualche minuto di riposo sulla cresta Sud-Est del Monte Gorzano, riscaldati da un sole estivo. Giunta l'ora di pranzo, perdiamo quota per raggiungere il ristorante, dove le poche calorie perse vengono subito reintegrate da tagliatelle ai porcini,arrosto ecc ecc. Ringrazio tutti per aver partecipato ad una giornata all'insegna dello stare insieme e di aver condiviso un momento di aggregazione tra escursione e gastronomia locale.
Saluti a presto
Gianni



Wadi Rum - 15- 27 novembre 2011
Inserita da News





Giordania - Wadi rum - novembre 2011

Siamo rientrati da una settimana dalla Giordania ed esattamente dal deserto de Wadi Rum. Dove con Ale e Domenico ci siamo divertiti a scalare tra le pareti del Jabel Rum del Nassarani, del Barrah Canyon e altre. Insomma una settimana dove ci siamo concentrati a salire le vie più belle della zona, alla scoperta di questo angolo di deserto dal fascino incredibile. Inutile parlarvi delle albe e dei tramonti che si perdono tra queste montagne di Arenaria e la sabbia del deserto, o della correttezza, genuinità dei Beduini, o delle bellissime vie salite, tra fessure, incastri e diedri, o parlarvi del silenzio irreale che si percepisce nel Barrah canyon. Insomma credo che per questo non resta che farsi un idea vedendo le foto e per il resto occorre tornare nel wadi rum per percepire la bellezza di queste montagne e il fascino del deserto.
Insomma in 10 giorni ci siamo dedicati a salire alcune tra le vie più belle: Inferno tower, fligh of fancy, troubadour, The beauty, Lionheart, Merlins Wand, The star of Abu Juadid, e la Guerre Saint.
Vie incredibili, all' inizio occorre prendere un pò la mano con la aderenza della arenaria, che a volte è un pò sabbiosa ma poi il divertimento è assicurato. Veramente Fantastiche Merlin's Wand,
The beauty e la guerre Sainte, quest' ultima, l'unica via sportiva che abbiamo ripetuto una grande intuizione di A.Petit e soci, da non perdere.
Ultimi giorni a fare un pò di turismo tra Petra e il Mar Morto. Insomma una vacanza eccezionale dove con i miei compagni si è instaurato un feeling incredibile e che ci ha portato a fare incontri eccezionali, a distanza di un giorno abbiamo incontrato due coppie una in partenza per il giro del mondo, rientravano a casa il 23 feb 2013 e l'altra di ritorno da un viaggio durato un anno, partiti dalla Cambogia in bicicletta rientravano a casa a Natale dopo aver attraversato la Palestina.
Un ultimo saluto agli arrampicatori con cui abbiamo condiviso le nostre esperienze: Thierry Renault, che ci ha dato due dritte sulle vie da salire e Antoine Barbier che ha condiviso con noi la salita di the Beauty e il viaggio di rientro ad Amman.
zaf


Sponsor



Prossimi eventi

Links

 

designed by REDpills.IT