Calendario

Lug
4
lun
Piz Bernina – Cresta Biancograt
Lug 4 – Lug 10 all-day

Ai confini orientali della svizzera , in prossimità della rinomata stazione invernale di Saint Moritz. Il massiccio del Bernina è una delle grandi classiche tra le ascensioni ai 4000 del’ arco alpino. La Biancograt è la sua linea di salita più elegante e prestigiosa. Richiede nel contempo una certa dimestichezza con la tecnica di salita piccozza e ramponi e un buon allenamento fisico.

Ago
15
lun
Obiettivo Cervino 4477m – Svizzera
Ago 15 – Ago 21 all-day

Via Cresta del Leone sud/ovest
Una delle più belle montagne del mondo!
Il sogno di molti alpinisti! Le seigneur du Valais et du Valtuonenche.
Formula che Vi permetterà, durante i primi 3 giorni, di prepararvi con salite mirate per migliorare la vostra tecnica e per acclimatarvi in compagnia della vostra guida alpina per il coronamento del vostro obiettivo: raggiungere la vetta del Cervino.
Gli ultimi 3 giorni sono dedicati alla salita, un giorno è di riserva.
Raggiungere la cima di questa straordinaria montagna per la sua cresta più bella sarà motivo di grandissima soddisfazione. La difficoltà generale della cresta è di AD ( assez difficile – abbastanza difficile con arrampicata di III grado) ricordiamo che i passaggi con difficoltà superiori sono attrezzati con corde fisse.

Ago
22
lun
obiettivo Monte Bianco
Ago 22 – Ago 28 all-day

6 giorni forniscono le condizioni ideali per salire al M.Bianco 4810m.
Questa collaudata formula Vi permetterà, durante i primi 4 giorni, di prepararvi con salite di acclimatazione in compagnia della vostra guida
alpina per il coronamento del vostro obiettivo: raggiungere la vetta del Monte Bianco. Gli ultimi 2 giorni sono dedicati alla salita.

Set
19
lun
Via a più tiri in Corsica nel magnifico granito di Bavella
Set 19 – Set 25 all-day

La Corsica delle vie lunghe è un pianeta a sé, forse ancora più affascinante di quello delle falesie di arrampicata sportiva. Infatti, già da molti anni gli arrampicatori corsi hanno compreso le potenzialità della loro isola in questo senso, per cui ci troviamo di fronte ad una scelta sterminata di vie. Se (a differenza della vicina Sardegna) le vie su roccia calcarea si possono contare sulle dita di una sola mano, il granito invece abbonda e una zona come quella di Bavella che può da sola essere considerata uno dei paradisi europei dell’arrampicata granitica.
Il fatto poi che essa sia poco conosciuta, non vuol dire che sia meno bella ed interessante della Valle dell’Orco o della Val di Mello.

Ott
1
sab
Kalymnos settimana di arrampicata tra mare e falesie
Ott 1 – Ott 9 all-day

kalimnosPiccola isola del dodecaneso, Kalymnos era un tempo conosciuta come “l’isola delle spugne”.
Da qualche anno è destinazione di molti arrampicatori che vogliono unire arrampicata, mare e relax.

Programma:
Si prevede di effettuare un periodo di 7 giorni comprensivi di viaggio e di attività. Sarà possibile girare le diverse falesie e spiaggie dell’isola.L’ arrampicata di Kalymnos ci offre monotiri di tutte le difficoltà per soddisfare al meglio le vostre esigenze. La roccia calcarea e unica nel suo genere, propone grandi muri verticali e strapiombanti con grosse concrezioni stalattitiche o stupende placche a gocce

Ott
28
ven
Wadi Rum – Giordania – Arrampicare nel regno dei Beduini
Ott 28 – Nov 6 all-day

wadiNel cuore del medio oriente, la Giordania è un paese posto nel mezzo di due mondi , quello dei popoli sedentari e quello dei popoli nomadi. Terra di passaggio tra Africa e Asia, tra occidente e oriente, terra ricca di testimonianze millenarie, questo paese offre al visitatore oltre ai grandi spazi desertici di bellezza strabiliante anche ottimi siti di interesse storico, primi tra tutti Petra. Passaggio obbligato del nostro viaggio arrampicatorio, la città rosa del deserto è la meravigliosa espressione della doppia bellezza dell’ambiente naturale modificato dall’uomo, cesellato dal popolo Nabatei sarà una escursione indimenticabile che ci permetterà di farci scoprire quel che resta di questa civiltà perduta.
La strada continuerà verso il deserto del Rum, porta del grande deserto d’Arabia. Sarà il campo base per il resto del viaggio. Dove non ci negheremo l’ascensione del Jabel Rum la vetta più alta del massiccio. La compagnia dei Beduini , veri re del deserto, ci permetterà di scoprire fantastici angoli nascosi e scalare sulle sue magnifiche guglie scolpite dal vento, dove il calare del sole regala delle luci spettacolari e un esperienza unica al mondo.
Uno dei giorni di riposo ci concedremo una vista a Aquaba affacciata sul mar rosso offre uno dei fondali più ricchi e affascinanti per gli appassionati di sub, e sulla via del ritorno una sosta obbligata al mar morto per provare la sensazione di nuotare /galleggiare nel mare più salato al mondo.
Va notato che il medio oriente nonostante sia una delle regioni più tormentate del mondo , la Giordania è di riferimento per via della sua stabilità politica.

Ott
29
sab
Kalymnos Grecia una vacanza scalando (Grecia)
Ott 29 @ 16:59 – Nov 13 @ 17:59

img_3426Infinite pareti calcaree che, a seconda dell’inclinazione, offrono ogni stile di scalata. Dalle fantastiche placche grigie a gocce o rossi strapiombi a canne e stalattiti.

Piccola isola del Dodecaneso, Kalymnos era un tempo conosciuta come “l’isola delle spugne”. Da qualche anno è destinazione di molti arrampicatori che vogliono unire Arrampicata, mare e relax

Gen
12
gio
Un tour esotico per raggungere la vetta dell’Etna
Gen 12 @ 16:27 – Gen 15 @ 17:27

img_0253Lo scialpinismo esotico è un piccolo lusso che anche noi in Italia posiamo permetterci, sciare in Sicilia sull’Etna tra tradizioni e culture secolari, su un vulcano che oltre allo sci regala ancora molte altre emozioni.

Report del viaggio di due anni fà sul vulcano più alto d’europa – ETNA

Gen
16
lun
Scialpinismo in Val Maira, sciare immersi nella cultura Occitana
Gen 16 @ 18:35 – Gen 22 @ 19:35

La Val Maira è una piccola perla per lo skialp, regala fantastiche gite e scenari da favola, tutti conditi dall’accoglienza da parte di un popolo , occitano, che vi sorprenderà. Il monte Sibolet, la Rocca di Meja , la Cima Ciarbonet, il Bric Boscasso, L’Estelletta sono solo alcune delle numerose vette che regalano sciate da urlo, anche quando le condizioni sono pericolose per via delle abbondanti nevicate che in inverno tutte le Alpi marittime ricevono, val Maria compresa. Insomma Val Maria the place to be!!!
Durata: 7 gg.

Mar
9
gio
Scialpinismo nelle Isole Lofoten – Norvegia
Mar 9 @ 16:14 – Mar 19 @ 17:14

img_1004La Norvegia, specialmente quella dell’estremo Nord, è ben descritta dai colori della sua bandiera: blu come il mare, bianco come la neve e rosso, come le casette di legno lungo i fiordi.
Le isole Lofoten, già oltre il Circolo Polare Artico, sono un luogo dove la natura regna sovrana e il panorama è mozzafiato, la distesa infinita dell’ Oceano Atlantico si insinua in stretti e lunghi fiordi fra le montagne innevate per molti mesi all’anno.
La popolazione non è molta, forse a causa del lungo e buio inverno, ci sono solamente villaggi di pescatori e piccole case isolate.
Lungo i fiordi si trovano le cime più belle e interessanti, alte de 800 a 1200 metri, non poco considerando che partono dal livello del mare!
Le possibilità scialpinistiche sono tantissime e adatte a tutti i gusti, da gite facili e brevi, ideali per guardarsi intorno, a gite ripide e impegnative…e in primavera non è raro incontrare qualche locale che, con sci da fondo o da telemark risale il pendio dietro casa!
Il nostro itinerario parte da Reine e termina a Svolvaer, ci muoveremo poi liberamente in auto cercando le montagne più belle e le gite migliori!