Calendario

Feb
7
mer
Un tour esotico per raggungere la vetta dell’Etna @ Etna
Feb 7 – Feb 11 all-day

Lo scialpinismo esotico è un piccolo lusso che anche noi in Italia posiamo permetterci; sciare in Sicilia sull’Etna tra tradizioni e culture secolari, su un vulcano che oltre allo sci regala ancora molte altre emozioni.

Feb
12
lun
Scialpinismo in Val Maira, sciare immersi nella cultura Occitana
Feb 12 – Feb 18 all-day

La Val Maira è una piccola perla per lo skialp, regala fantastiche gite e scenari da favola, tutti conditi dall’accoglienza da parte di un popolo, occitano, che vi sorprenderà. Il monte Sibolet, la Rocca di Meja, la Cima Ciarbonet, il Bric Boscasso, L’Estelletta sono solo alcune delle numerose vette che regalano sciate da urlo, anche quando le condizioni sono pericolose per via delle abbondanti nevicate che in inverno tutte le Alpi marittime ricevono, val Maria compresa. Insomma Val Maria the place to be!!!

Feb
23
ven
Georgia – Scialpinismo nel Caucaso del sud e sul Kazbek
Feb 23 – Mar 4 all-day

A poche ore di viaggio in aereo , in prossimità della frontiera russa un viaggio alla scoperta di monasteri ortodossi inerpicati sulle creste di valli isolate e di villaggi di altri tempi , tutto questo con i nostri sci ai piedi. Alla scoperta di una popolazione fiera . Giornate intere per tracciare immacolati pendii insomma un viaggio di scoperta e lontano dalle famose e classiche mete sciistiche.

Mar
16
ven
Abruzzo: 3 giorni per 3 classiche
Mar 16 – Mar 18 all-day

Se desiderate avere un’idea delle più belle e classiche gite d’Abruzzo, forse questo è il programma che fa per voi! Un week end lungo, dal venerdì alla domenica, tre gite su tre montagne simbolo della Regione: la “traversata alta” passando per la vetta più alta degli Appennini, il Corno Grande (2912 m), la “rava della Giumenta bianca” nella Maiella per giungere in vetta al monte Amaro (discesa di 1600 m) e, infine, il canale “Maiori” al Sirente.

Mar
29
gio
Scialpinismo in Alaska – SKI ROAD TRIP
Mar 29 – Apr 8 all-day

ALASKA SKI ROAD TRIP
il centro sud dell’ alaska offre le migliori discese del mondo. Un “Ski Road Trip” è forse uno dei modi migliore per approfittare di tutte le magnifiche discese che la zona offre.
Un anello di 450 miglia che parte e finisce ad Anchorage, muovendosi su 3 highways:Glenn, Seward, Richardson, ed un traghetto per raggiungere le aree sciabili di Turnagain pass, Summit Lake e Hatcher pass.
Ogni giorno scieremo in una zona differente dormendo in un mitico Camper. Il road trip è un tour di scialpinismo, non esistono impianti nel centro sud Alaska , ma è possibile su richiesta effettuare Eliski, Catski .
Il giro inizia e finisce a Anchorage, la prima destinazione sarà la scenica cittadina di Girdwood e scieremo nell’area di Turnagain Pass o Summit Lake nelle Kenai Mountains.
Dopo Girdwood guideremo alla volta di Whittier Tunnel verso Whittier e useremo il traghetto per la selvaggia costa del Prince William Sound verso Valdez.
Spenderemo 4 notti a Valdez, sciando a Thomson Pass nelle Chugach Mountains .
Per finire il giro guideremo sulla Glenn Highway , la strada più scenica dell Alaska contornando Le montagne Chugach , Wrangell e Talkeetna , vicino Anchorage ci fermeremo a sciare a Hacther pass nelle Talkeetna mountains prima di ritornare ad Anchorage.

Scialpinismo sul Gran Paradiso 4061mt
Mar 29 – Apr 1 all-day

Il Gran Paradiso è l’unico “4.000” interamente in territorio italiano, e si trova all’interno dell’omonimo parco nazionale che ha per simbolo lo stambecco. Questa bella montagna costituisce una meta sciistica d’eccezione, grazie ai suoi pendii caratterizzati da una pendenza ideale e la possibilità di spezzare in due giorni la salita pernottando al rifugio Vittorio Emanuele.
Il classico per eccellenza, questa gita è ottima per chi ha voglia di scalare un quattromila che non richieda preparazioni tecniche particolari. Gita molto amata e frequentata. Partenza da Valsavaranche si sale al rifugio Chabod o Vittorio Emanuele dove si passa la notte. Il giorno seguente si sale su sentiero per un’ora circa e si incontra il ghiacciaio a m. 3000 circa. Si arriva in vetta con ultimi passaggi di roccia e si ridiscende poi verso uno o l’altro dei rifugi.


Apr
9
lun
Tour del Cavedale un tour tutto Italiano
Apr 9 – Apr 15 all-day

Ecco un esempio di raid in sci tutto italiano!
Il gruppo del Cevedale, posto a cavallo tra Lombardia e Trentino Alto adige, è uno dei gruppi più interessanti per lo scialpinismo primaverile. Le sue numerose cime sopra i tremila metri sono quasi tutte raggiungibili con gli sci ai piedi e permettono di effettuare bellissime discese su percorsi molto vari spesso su ghiacciai non molto crepacciati. In tutto il gruppo del Cevedale sono presenti ottimi rifugi, accoglienti e posti in punti strategici, che consentono di effettuare percorsi in traversata da un versante all’altro o di fermarsi sul posto compiendo ogni giorno itinerari diversi.

Apr
20
ven
Stubaital il concetto tirolese dello scialpinismo
Apr 20 – Apr 25 all-day

Parlare di skialp in Tirolo, significa molte cose: belle discese panorami mozzafiato, e un accoglienza tipica di montagna dove in pochi posti sulle alpi si può riscontrare. Partire dal rifugio Franz – Senn , che più che un rifugio è un vero albergo immerso nelle montagne con birra alla spina e doccia in rifugio e camere accoglienti è una esperienza unica. Per poi compiere delle bellissime gite sulle cime che circondano il rifugio: Östliche Knotenspitze 3082m, Inneres Rinnennieder 2899m,Schafgrübler 2921m – Horntalerjoch e altre ancora, che dire un esperienza da provare.

Mag
1
mar
Sciare sul tetto delle alpi – Monte Bianco 4810m (Francia)
Mag 1 – Mag 6 all-day

Il tetto dell’ormai vecchia Europa il Monte Bianco, un sogno quello di mettere i piedi sulla cima di questa bellissima montagna. Quando si risale la Valle d’Aosta, il Monte Bianco fa capolino tra le altre montagne della valle con la sua parete sud, apparendo come una muraglia invalicabile. Da Chamonix invece lo spettacolo e completamente diverso poiché il monte bianco ci appare come un’enorme calotta glaciale che discende verso valle con il ghiacciaio dei Bosson che arriva ancora oggi a quote bassissime.
Qui di seguito vi proponiamo la via normale a sci per eccellenza: la salita dal ref. Grand Moulet, si sale fino al Dome du Goûter, per proseguire verso la Capanna Vallot e infine l’Arête des Bosses giungendo in cima. Poi se possibile scenderemo dalla nord per ritornare sci ai piedi al Plan des Aiguille.